Per calcolare il numero di dipendenti di un'impresa si deve ricorrere all'U.L.A.

U.L.A. è un acronimo che significa Unità Lavorative per Anno ed è stato introdotto per conteggiare in modo univoco il numero di dipendenti di un’impresa.

L’U.L.A. corrisponde al numero medio mensile di dipendenti occupati a tempo pieno. Vediamolo nel dettaglio.

Cosa sono le U.L.A. dipendenti e a che cosa servono

Insieme al fatturato, l’U.L.A. serve a classificare le dimensioni di un’azienda in grande, media o piccola.

Questa unità di misura è stata introdotta nel 1999 dall'Unione Europea per calcolare la base occupazionale in modo omogeneo su tutto il territorio europeo.

Ecco la definizione ufficiale: "Il numero di posti di lavoro corrisponde al numero di unità lavoro/anno (ULA), cioè al numero di lavoratori subordinati occupati a tempo pieno per un anno; il lavoro a tempo parziale e il lavoro stagionale sono frazioni di ULA".

L’Unione Europea stabilisce, per esempio, che si possono definire micro, piccole e medie imprese (PMI) quelle imprese che:

  • hanno meno di 250 occupati effettivi ovvero U.L.A.

  • fatturano meno di 50 milioni all’anno oppure hanno un totale di bilancio annuo che non supera i 43 milioni di euro.

Per questo motivo, conoscere il proprio numero di U.L.A. si rivela spesso fondamentale per accedere a bandi europei e richiedere finanziamenti.

Come si calcolano le Unità Lavorative Annue

Vediamo ora come si calcola l’U.L.A., premesso che ci si può rivolgere al proprio commercialista per avere questo dato.

Il numero di effettivi di un’azienda si esprime appunto in unità lavorative-anno. Il principio alla base di questa unità di misura è semplice:

  • 1 unità = chiunque abbia lavorato a tempo pieno durante l’intero anno.

  • frazione di unità = chiunque abbia lavorato a tempo parziale, i lavoratori stagionali e tutti coloro che non hanno lavorato tutto l’anno.

Per calcolare le U.L.A. servono quindi tre informazioni:

  1. numero dipendenti

  2. numero di mesi che hanno lavorato (si considera un mese l’attività lavorativa prestata per più di 15 giorni)

  3. le ore di lavoro previste dal contratto rispetto a quelle fissate dal contratto collettivo.

Facciamo alcuni esempi.

0,5 U.L.A = un dipendente occupato part-time 50% (18 delle 36 ore previste dal suo contratto collettivo) per tutto l'anno.

Questo il calcolo: 1 (n. dipendenti) X 0,5 (50% ore) X 1 (tutto l’anno).

0,6 U.L.A. = un dipendente occupato part-time 60% (24 ore su 40 ore settimanali previste dal suo contratto collettivo) per tutto l’anno.

Questo il calcolo 1 (n. dipendenti) X 0,6 (24 ore / 40 ore) X 1 (tutto l’anno).

0,75 U.L.A. = due dipendenti occupati part-time 50% per nove mesi.

Questo il calcolo: 2 (n. dipendenti) X 0,5 (50% delle ore) X 0,75 (nove dodicesimi perché hanno lavorato per nove mesi su dodici).

3,33 U.L.A. = quattro dipendenti a tempo pieno per quattro mesi.

Questo il calcolo: 4 (n. dipendenti) X 1 (100% delle ore) X 0,333 (quattro dodicesimi perché hanno lavorato 4 mesi su dodici).

Che cosa si intende per dipendenti?

Sono considerati dipendenti anche gli imprenditori individuali e i soci che svolgono attività regolare e percepiscono un compenso.

Non sono invece inclusi e non rientrano quindi nel conteggio U.L.A.:

  • apprendisti con contratto di apprendistato

  • persone con contratto di formazione o di inserimento

Hai trovato la risposta?