Queste sono le informazioni che leggiamo quando colleghi i conti delle banche con cui lavori:

  • Riferimenti del conto: IBAN, nome del titolare e saldo.

  • Pagamenti ricorrenti: ordini di pagamento ricorrenti; addebiti diretti autorizzati; riferimenti dei beneficiari.

  • Movimenti del conto in entrata e in uscita fino agli ultimi 24 mesi

Tutto questo avviene in modo assolutamente sicuro. Ti spieghiamo nel dettaglio come.

Hai trovato la risposta?